www.radio-caterina.org

I ricevitori radio costruiti nei campi di prigionia

Home Le radio Chi siamo Documentazione Contatti
         
Le radio clandestine
Il Lager di Sandbostel
Caterina
Materiale didattico
Le altre di Sandbostel
Negli altri Lager...
In India
In Russia
Il campo di Coltano
I campi giapponesi
Varie

Versione stampabile Versione stampabile

Loris Nannini

Loris Nannini, primo ufficiale italiano catturato dai russi, fu da questi torturato perché rivelasse la posizione del campo di aviazione da cui era partito. Durante la prigionia fu interrogato - senza mai rivelare la posizione del campo - anche dall'allora commissario politico e futuro presidente sovietico Nikita Kruscev, che arrivò a complimentarsi con Nannini per il coraggio e la fermezza dimostrati. L'episodio è descritto con ricchezza di particolari nella Testimonianza di don Enelio Franzoni sul sito dell'Istituto Paritario Giacomo Leopardi.

Nel 1993 Loris Nannini pubblicò le sue memorie nel volume "Prigioniero in U.R.S.S.". Uno degli episodi narrati è dedicato alla modifica di un ricevitore per poter captare clandestinamente nel Campo di Suzdal le notizie dall'Italia.

Trattandosi di un documento abbastanza corposo, abbiamo suddivisso la narrazione in più parti.

 

Loris Nannini | Popov | La radio | Voce dall'Italia | Radio Audizioni Italia

 

Pubblicato il 23/04/2007 - Ultimo aggiornamento: 23/04/2007

Clicca per tornare all'inizio della pagina  Torna in alto

La grafica di questo sito è volutamente scarna e priva di effetti speciali per dare risalto ai contenuti e rendere il sito navigabile con qualsiasi browser conforme agli standard, compresi quelli dei telefoni cellulari e dei palmari, al fine di favorire una più ampia diffusione dei contenuti.

Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS! Icona del Livello Tripla-A di conformità alle linee guida 1.0 del W3C-WAI riguardanti l'accessibilità dei contenuti del Web

Impressum, Disclaimer, Copyright, Copie & Privacy